ZUCCHERO MUSCOVADO

Zucchero Muscovado

 

Canna da zucchero

Lo Zucchero Muscovado viene estratto dalla pianta nota come canna da zucchero (Saccharum officinarum) o cannamele, appartenente alla famiglia delle Poaceae. Questa pianta tropicale perenne è originaria dell’Indomalesia, dove viene coltivata per ricavarne succhi o appunto dolcificanti.
E’ una pianta che può raggiungere fino ai 6 metri di altezza a seconda della specie, ha un portamento cespuglioso che presenta un rizoma duro dal quale spuntano steli legnosi simili ai culmi cavi del bambù.
Al centro di essa si presenta il fusto principale ramificato in tanti altri culmi minori: quello principale infatti puà arrivare anche ai 10 chili di peso. Il loro colore è sfumato di colori simili al giallo ,verde, viola o rosso a seconda della specie e del tipo di pianta. I suoi fiori  sono simili ai fiori di avena e del frumento e si presentano riuniti in infiorescenze chiamate pannocchie.
Zucchero Muscovado

Lo Zucchero Muscovado o mascobado, conosciuto anche come “zucchero delle Barbados” o “zucchero umido” viene ricavato dal fluido sciropposo che si accumula all’interno del fusto della canna da zucchero.
E’ un tipo di zucchero scuro di cannaintegrale e biologico, quindi non raffinato. Risulta avere un sapore intenso di melassa, come altri zuccheri del suo genere, ma rilascia poi un retrogusto di liquirizia. Eredita il suo sapore e il suo colore dal succo di canna da zucchero, da cui deriva.

Originario delle Filippine, il muscovado sembra essere leggermente più granuloso rispetto alla maggioranza degli zuccheri di canna. Questo tipo di zucchero è soprattutto integrale, ed essendo poco trattato, è ricco di principi nutritivi che solitamente si perdono nella raffinazione dello zucchero bianco e degli zuccheri di canna grezzi. Inoltre è ricco di sali minerali, in particolare di ferro, e non è sbiancato chimicamente rispettando, quindi, tutti i principali passaggi dell’agricoltura biologica.

Metodo di estrazione

La produzione di zucchero è ottenuta tramite un metodo artigianale e semplice: le canne da zucchero vengono private completamente delle loro foglie per far rimanere solamente il fusto, che viene accuratamente lavato per evitare impurità, poi sminuzzato e fatto macerare in acqua per estrarre il succo, chiamato “melassa”, composto dal 15% circa di saccarosio.
I residui di questa fase vengono messi da parte per essere usati successivamente per la produzione di carta o come combustibile. A questo punto si raccoglie la melassa e viene purificata attraverso numerosi passaggi fisici e chimici volti ad eliminare lo strato di pellicola che ricopre i cristalli di saccarosio. Il residuo di melassa viene poi utilizzato per conferire un aroma più intenso allo zucchero. Lo zucchero muscovado viene sottoposto in genere solo alla prima fase del processo di produzione dello zucchero, infatti nella maggior parte dei casi una volta estratta la melassa viene messa ad essiccare scossa continuamente, facendo formare così dei granuli di diverse dimensioni gli uni dagli altri.
Il muscovado grazie a questo speciale processo possiede un aroma e un sapore più inteso agli altri zuccheri, e conserva tutti i suoi nutrienti. Inoltre si scioglie molto velocemente e amalgama bene nei composti, è per questo usato molto in cucina e soprattutto nella dieta vegana e dagli amanti della cucina biologica e vegetariana.

Lo zucchero muscovado, come precedentemente detto, è ricco di principi nutritivi, tra cui:

  • Sali minerali
  • Fosforo
  • Calcio
  • Magnesio
  • Potassio
  • Ferro

Risulta inoltre ipocalorico rispetto ad altri zuccheri ed infine, se prodotto in condizioni controllate, ha valori nutrizionali migliori rispetto a zuccheri di questo genere o ad altri tipi solitamente utilizzati, specie se confrontato con quelli raffinati.